Tra Fonseca, De Zerbi e Gattuso, i numeri sono dalla parte dell’ex milanista

Se la rosa dei candidati alla panchina della Roma fosse davvero composta da Fonseca, De Zerbi e Gattuso, non ci sarebbe tantoda riflettere. Nel campionato appena concluso, il Milan di Ringhio ha preso appena 36 goal, ovvero è stato la terza difesa del torneo insieme al Napoli, dato imprescindibile se vuoi far bene nella Serie A italiana.

Non solo: Gattuso ha appena 41 anni e in un certo senso è ancora all’inizio della sua carriera da allenatore. Da giocatore, però, ha vinto sia lo scudetto che la Champions per due volte, altro dato importantissimo da tenere in considerazione. Non è stato nel Milan di Sacchi e neanche in quello di Capello, ma in quello di Ancelotti, squadra ugualmente vincente come le altre due.

In buona sostanza, il buon Gennaro rappresenta la scelta più sicura se si vogliono evitare brutte sorprese come quelle avute nell’anno agonistico appena trascorso: una difesa attenta e un attacco intrigante con Elsha, Zaniolo, Pastore, Kluivert e Perotti, visto che Under sarebbe in partenza. Acquistando un paio di centrali affidabili, nel caso in cui Manolas andasse via, Ringhio potrebbe riportare la Roma tra le prime quattro.