Marc Bartra-Roma: tutto sul difensore catalano accostato ai giallorossi

Marc Bartra Roma

Marc Bartra è nato il 15 gennaio 1991 a Sant Jaume dels Domenys, piccolo paese della Provincia di Tarragona, appartenente a sua volta alla comunità autonoma della Catalogna, nella Spagna nord-orientale. Il paese nativo del difensore ventottenne è abitato da circa 1.500 persone distribuite su 24 kmq di superficie, è situato a 213 metri sul livello del mare e dista circa un’ora di macchina da Barcellona (80 km).

Caratteristiche tecniche

Bartra non è uno di quei difensori con “i piedi di legno” come si suol dire. Al contrario, gestisce abilmente la fase difensiva non disdegnando anche precise impostazioni del gioco da dietro. Abile nel gioco aereo, si toglie anche la soddisfazione del goal, sebbene non con grande frequenza. Potrebbe trattarsi dell’identikit perfetto del difensore ideale per il gioco di Paulo Fonseca, nuovo allenatore della Roma. L’interesse della società giallorossa nei confronti del calciatore è stata confermata dal suo agente su sportface.it.

I primi calci

Il difensore catalano, grazie proprio alla vicinanza con la principale città della Catalogna, è cresciuto nella cantera dei blaugrana arrivando fino alla prima squadra, ma ha iniziato con l’Espanyol, la seconda squadra di Barcellona, nel 2001. Trasferitosi al Barca nel 2002 ha miltato nel settore giovanile fino al 2009, dopodiché è passato al Barcellona B, squadra nella quale ha giocato per tre stagioni (2009/2010, 2010/2011, 2011/2012).

La prima vittoria con il Barcelona B

Con la seconda formazione blaugrana, Marc Bartra ha esordito centrando al primo anno di militanza la la promozione in Segunda Division (oggi LaLiga2), al termine dei play-off 2009/10. Lo stesso anno, la squadra cambio denominazione: da Futbol Club Barcelona Atlètic a Futbol Club Barcelona B. Nei due anni successivi, il giovanissimo e promettentissimo difensore si classificò insieme alla sua squadra prima al terzo posto della Segunda Division (2010/2011) e poi all’ottavo (2011/12).

La squadra dopo l’addio di Bartra

A seguire, dopo il passaggio di Bartra in prima squadra, il Barcelona B è rimasto altri tre anni in Segunda Division, collezionando un nono, un terzo e infine un 22° posto che ha sancito la retrocessione in Segunda Division B, il terzo livello del calcio spagnolo. La risalita si B si è concretizzata in due stagioni: dopo quella di esordio, conclusa all’11° posto nel 2015/16, l’ex squadra di Bartra ha centrato la promozione l’anno dopo (2016/17), ma si è trattato purtroppo di un fuoco di paglia, perché nel 2017/18 la compagne catalana è retrocessa nuovamente in C, dove milita tuttora.

Con il Barcellona in Primera Division

Già prima di giocare stabilmente nella prima squadra blaugrana, Marc Bartra aveva collezionato qualche presenza nella Primera Division spagnola. Più precisamente: una presenza nel 2009/10, due nel 2010/11 e ancora una nel 2011/12. All’epoca, sulla panchina del Barca c’era Pep Guardiola. Successivamente, il difensore di Sant Jaume dels Domenys ha disputato quattro campionati in prima squadra, collezionando complessivamente 55 presenze. Certamente non è stato uno dei calciatori più presenti se calcoliamo che parliamo di 152 partite in totale (quattro tornei di Primera Division): ad ogni modo, visto che si parla di uno dei club più prestigiosi al mondo, l’aver calcato il terreno di gioco in un terzo delle occasioni ufficiali in maglia blaugrana, per quel che riguarda la massima serie spagnola, rappresenta uno score di tutto rispetto per un ragazzo che all’epoca era poco più che ventenne.

I goal di Bartra con il Barcellona

Il centrale difensivo catalano vanta anche qualche goal all’attivo con la maglia della squadra catalana: due reti nella stagione 2013/14, una in Primera Division e un’altra in Coppa del Re, una rete nella stessa massima serie spagnola 2014/15 e due in quella 2015/16. Da sottolineare che in quest’ultima stagione, Bartra ha messo a segno le sue due marcature in appena 13 presenze in campo.

Il percorso Champions League

Considerando che la squadra blaugrana, tra il 2012 e il 2015 ha giocato 45 partite della massima competizione europea, le 20 presenze complessive di Bartra rappresentano certamente un bel gruzzoletto. Se poi aggiungiamo che nel 2015 il Barca ha anche alzato al cielo la mitica coppa dalle orecchie grandi, battendo 3-1 la Juventus di Allegr nella finalissim dell’Olympiastadion di Berlino, possiamo concludere che anche il cammino europeo del difensore catalano è stato decisamente soddisfacente. In questo caso Bartra non ha realizzato reti (il goal arriverà in giallo-nero…), ma venti presenze, anche non considerando il minutaggio, non sono affatto male.

Il passaggio al Borussia Dortmund

Al termine della stagione 2015/16 si è conclusa, dopo 15 anni, l’esperienza di Marc Bartra al Barcellona. Nella stagione successiva, difatti, il difensore catalano ha cambiato maglia: via il blaugrana catalano per indossare il giallo-nero del Borussia Dortmund, squadra della Renania Settentrionale-Vestfalia costantemente accompagnata da una tifoseria caldissima.

In Bundesliga

Con la maglia del Borussia nel massimo campionato tedesco, Bartra ha collezionato 31 presenze in una stagione e mezza, dato che a Gennaio 2018 è stato nuovamente ceduto. Due le volte in cui il centrale difensivo catalano è andato a segno, entrambe nella frazione di stagione disputata tra Agosto 2017 e Gennaio 2018. Nella stessa annata ha siglato anche due reti in Coppa di Germania, torneo nel quale ha collezionato complessivamente sette presenze.

In Champions League con il Borussia

L’esperienza a Dortmund, durata poco più di un anno, ha permesso comunque a Bartra di incrementare anche il proprio curriculum europeo. Con la maglia dei giallo-neri tedeschi, infatti, il difensore spagnolo ha anche collezionato undici presenze in Champions League, che sommate alle venti accumulate a Barcellona fanno 31 presenze nella massima competizione europea, dato che conferisce al giocatore una certa esperienza internazionale ad alti livelli.

Il ritorno in Spagna

Nel Gennaio 2018 per Bartra si è concretizzato il ritorno in Liga. Ad ingaggiare il giocatore è stato il Real Betis Balompié, comunemente noto come Betis Siviglia, squadra non vincente come il Barcellona (uno scudetto e due coppe di Spagna all’attivo), ma comunque di livello. Con la compagine andalusa il difensore catalano ha collezionato complessivamente 25 presenze e due reti in Liga, più due presenze in Europa League.

Bartra con la Nazionale

Con la maglia delle Furie Rosse, Marc Bartra ha messo insieme 14 presenze, non molte considerando il fatto che il giocatore ha esordito con la maglia della Spagna alla fine del 2013. Il suo impiego si è concretizzato in dieci partite amichevoli e quattro gare valide per la qualificazione alla fase finale dei Campionati Europei. Il suo unico goal in Nazionale lo ha siglato a Cardiff l’11 Ottobre 2018, in occasione dell’amichevole contro il Galles.

Author: forzaroma