Roma-Fiorentina 2-2: timidi segnali di reazione, ma la vittoria non arriva

La Roma prova a reagire ma ancora non basta. La difesa continua a subire sistematicamente goal, il cosiddetto clean sheet manca addirittura dal 10 Febbraio, giorno della partita contro il fanalino di coda Chievo Verona. Ieri sera altre due reti al passivo contro la Fiorentina, il cui rendimento esterno è solitamente ben al di sotto delle aspettative.

Positiva la reazione della squadra, che nonostante sia andata due volte sotto è riuscita comunque a pareggiare. I giallorossi, in ogni caso, hanno rimandato ancora una volta l’appuntamento con la vittoria. Ora testa subito a Marassi: Sabato sera, difatti, è in programma un’insidiosa trasferta a Genova contro la Sampdoria, sconfitta ieri sera a Torino dai Granata.

ROMA (4-3-3): Mirante; Santon (68′ Karsdorp), Fazio, Juan Jesus, Kolarov; Cristante, N’Zonzi, Zaniolo (75′ Under); Kluivert (58′ Pellegrini), Dzeko, Perotti.
A disposizione: Olsen, Fuzato, Marcano, De Rossi, Riccardi, Coric, Schick.
Allenatore: Ranieri.

FIORENTINA (4-3-1-2): Lafont; Milenkovic, Pezzella, Hugo, Biraghi; Benassi (63′ Chiesa), Veretout, Dabo; Gerson; Simeone (68′ Mirallas), Muriel.
A disposizione: Terracciano, Brancolini, Ceccherini, Hancko, Laurini, Norgaard, Montiel, Mirallas, Chiesa, Vlahovic.
Allenatore: Pioli.

ARBITRO: Massa.

MARCATORI: 12′ Pezzella (0-1), 14′ Zaniolo (1-1), 52 Gerson (1-2), 58 Perotti (2-2)

NOTE: Ammoniti Kolarov, Perotti, Karsdorp (R); Milenkovic, Simeone, Veretout, Biraghi (F).