Spal-Roma 2-1: la corsa alla Champions si complica. Il tabellino della partita

La Roma perde a Ferrara 2-1, ma ciò che più dispiace e il modo con cui la sconfitta è maturata. Mai, durante la partita, i giallorossi hanno dato l’impressione di poter mettere alle corde la squadra estense, che, lo ricordiamo, è una compagine in piena lotta per non retrocedere in Serie B.

Con il potenziale d’attacco in campo (Dzeko, Schick, Elsha e Kluivert) era lecito aspettarsi molto di pià. Nella ripresa al posto del faraone e dell’olandese sono entrati Perotti e Zaniolo, ma la musica non è cambiata più di tanto. La cosa che continua a colpire molto chi guarda le partite è la lentezza della squadra, a volte davvero disarmante.

Nelle prossime due settimane, considerando anche gli assenti convocati dalle varie nazionali, mister Ranieri avrà il difficilissimo compito di mettere su una squadra in grado di fronteggiare il lanciatissimo Napoli di Ancelotti. Una prova senza appello nella quale i calciatori giallorossi non avranno scuse: o

SPAL (4-4-2): Viviano; Bonifazi, Cionek, Vicari, Fares; Lazzari (76′ Regini), Missiroli, Murgia (83′ Simic), Kurtic (80′ Schiattarella); Antenucci, Petagna.
A disposizione: Poluzzi, Gomis, Costa, Felipe, Simic, Dickmann, Valdifiori, Jankovic, Floccari, Paloschi.
Allenatore: Leonardo Semplici.

ROMA (4-4-2): Olsen; Karsdorp (80′ Santon), Fazio, Marcano, Jesus; Kluivert (46′ Zaniolo), Cristante, Nzonzi, El Shaarawy (46′ Perotti); Schick, Dzeko.
A disposizione: Mirante, Fuzato, Cargnelutti, Coric, Riccardi, Celar.
Allenatore: Claudio Ranieri.

ARBITRO: Rocchi di Firenze.

MARCATORI: 22′ Fares (S), 53′ Perotti rig. (R), 60 Petagna rig. (S),

NOTE
Ammoniti: Vicari, Cionek, Fares, Missiroli (S); Nzonzi, Dzeko, Jesus, Perotti, Cristante (R).